venerdì 13 febbraio 2015

I love my KOBO!


Cito testualmente le mie parole di un anno e mezzo fa:
"No no no...non abbandonerò mai la carta stampata!"
"No no no...vuoi mettere andare in libreria, sceglierti un bel libro, annusarlo, tenerlo in mano e vedere effettivamente quanto ne hai letto?"
e ancora:
"gli Ebook readers non sono fatti per i lettori seriali come me!"
Ebbene...NIENTE DI PIU' FALSO.

Stufa di portarmi dietro tomi da 2 Kg in borsa, iniziai a farci un pensierino. Soprattutto visto il fatto che solitamente lasciavo mensilmente minimo una cinquantina di Euro in libreria. Un Ebook costa circa la metà. Mi sono documentata un pò e la scelta era tra Kobo e Kindle. Entrambi validissimi, Kobo è una produzione Mondadori, Kindle avrei dovuto ordinarlo su Amazon.

Era estate e stavo leggendo "La verità sul caso Harry Quebert", libro che tra le altre cose vi STRACONSIGLIO ma che vanta milioni di pagine e un peso importante. Non era certo adatto alla spiaggia. Così tirai due somme e mi feci accompagnare dal mio ragazzo a comprare un KOBO. Per il Kindle ci sarebbe stato da aspettare e non mi andava.

il mio acquisto
Scelsi immediatamente il Kobo Touch, ovvero il modello non retroilluminato. I modelli Aura o Glo, mi permettevano di leggere anche al buio ma mi toglievano dal portafoglio anche 70,00 Euro in più. Invece con circa 69,00 Euro tornai a casa con l'oggetto che da quel giorno non ho più abbandonato. La mia coperta di Linus. 



Qui il link al sito ufficiale per fare i confronti tra i vari modelli!



Schermo antiriflesso anche in pieno sole, ti sembra di leggere realmente la carta stampata. 

Riconosce un sacco di formati, dall'Epub al Pdf e così via. 
Una percentuale ti indica quanto hai letto finora del libro scelto. 
Leggerissimo si tiene con una mano e con un dito si cambia pagina dato il touchscreen. 
Zoomma fino al 200% per chi è un pò più talpa degli altri. 
2 GB di memoria interna espandibile fino a 32 GB con una Micro SD, memorizza fino a 30.000 ebook. 
E la batteria dura circa un mese in standby.

La mia borsa mare con il mio Kobo!
Volete mettere? Finite un libro e ne avete altri 29.999 a portata di dito. E per un mese potete dimenticarvi di caricarlo. Nessuna pagina che svolazza se leggete all'aperto, nessun dolore al carpale per tenerlo in mano mentre siete a letto.



Ha anche un Wi-Fi integrato per poterti connettere al tuo account e comprare Ebook direttamente dal Kobo.

Poi esistono un sacco di programmini di gestione della vostra "libreria"; io nello specifico vi consiglio Calibre, di facile e veloce comprensione e soprattutto scaricabile gratuitamente dal web.

quando si dice relax...
Io me lo porto ovunque, non si sa mai. Sono in fila alla Posta mi leggo due pagine, sono dal medico in attesa mi leggo due pagine e poi si, io a volte leggo anche in macchina.

Quando guidano gli altri s'intende, eh!!!!!!

Filofax, Kobo e Note 3: ecco il motivo per cui le mie borse pesano quintali :)

la mia lucetta!
La retroilluminazione secondo me non serve...se leggeste un libro non accendereste comunque l'abatjoure?  

Altrimenti potete sempre prendervi per una decina di euro una lucetta a pinza come per esempio la mia della Energizer qui in foto, utilissima se voglio leggere anche il piena notte senza disturbare chi ho accanto.

In rete e su Instagram si trovano triliardi di foto riguardanti il mio attrezzino tanto amato...qui di seguito qualche esempio: 


La soddisfazione estrema me l'hanno data le mie amiche, che appena gliene ho parlato si sono dirette ad accaparrarsene uno anche loro...non vi dico lo scambio di libri che c'è tra noi tre!

E se mi è particolarmente piaciuto un libro, ovviamente vado in libreria e me lo compro. Spendo sempre e comunque meno di prima quando compravo tutto ciò che mi colpiva dagli scaffali della Feltrinelli.

Altrimenti se sentite troppo la mancanza della carta e del suo profumo potete sempre fare così:


Di recente ho fatto anche un ordine su MiniInTheBox (di cui vi ho parlato qui ieri, passate a darci un occhio) perchè avevo adocchiato una cover di protezione rosa shocking troppo pucciosa...non vedo l'ora che mi arrivi per potervela mostrare.

Adesso tisana, ho scoperto un connubio fantastico: infuso al ginger con un cucchiaino di miele e una strizzata di limone! Provare per credere.

Buonanotte e a domani.